La verità sta nella busta paga che avete appena ricevuto: con questo contratto, per il momento senza i correttivi proposti da Fenalt, CISL e CGIL, l’aumento sottoscritto da UIL e NURSING UP è quello che potete calcolarvi facendo la differenza tra la voce stipendio base di gennaio 2017 con quella di dicembre 2016.

A titolo di esempio per i livelli più popolati, ma poi potrete controllare personalmente,

–      Per un BS si tratta di 51 euro lordi al mese (diciamo 33 euro netti)

–      Per un D si tratta di 61 euro lordi al mese ( che diventano anche in questo caso 37)

–      Per le fasce invece circa 250 lavoratori hanno preso gli arretrati dal 2009 e per gli altri tutto si vedrà su come si conclude la trattativa.

Una cosa è certa, questo contratto è molto penalizzante per tutti, soprattutto se paragonato a quello che abbiamo portato a casa nelle Case di Riposo.

I correttivi che abbiamo proposto SONO INDISPENSABILI ma comunque non sarà un contratto soddisfacente.

D’altro canto siamo una minoranza in balia di Nursing Up e UIL, che certo non hanno lavorato bene nemmeno per i loro iscritti (fatta eccezione pochi fortunati con alta anzianità)