Il 13 febbraio 2017, FENALT ha siglato assieme alle altre Organizzazioni Sindacali, l’accordo contrattuale che permetterà ai dipendenti dell’APSS di percepire, con la busta paga di marzo, la fascia immediatamente superiore a quella goduta, avendo come minimo tre anni di anzianità alla data del 30 aprile 2016.

È stato un percorso difficilissimo caratterizzato da una maggioranza sindacale che non aveva nessuna voglia di confrontarsi con gli altri e da risorse economiche esigue, rispetto ai progetti che tutti avrebbero voluto concretizzare.

Per questo crediamo di poter dire, senza falsa modestia, di aver fatto un piccolo miracolo sindacale, abbiamo unito la minoranza e siamo riusciti a portare al tavolo non solo le nostre proposte, ma a farle finanziare dalla Provincia, in aggiunta alle risorse contrattuali che già erano state stanziate.

Ciò che abbiamo ottenuto è caratterizzato da un equilibrio fra lavoratori e da un’attenzione per quelle categorie che in questa tornata contrattuale hanno preso di meno:


– rimborso fino a 50 euro della tassa di iscrizione ad Albi o Collegi per i professionisti sanitari,
– corresponsione della cifra sopra menzionata per tutti gli appartenenti alla categoria D che non hanno Albi o Collegi,
– aumento fino a 15 euro mensili lordi alle categorie che vanno da A a C,
– avvio di un percorso di riqualificazione per la figura OSS,
– avvio di un percorso di riqualificazione del personale tecnico e
amministrativo,
– il richiamo al bisogno di iniziare il prima possibile il tavolo tecnico per l’armonizzazione del personale tecnico e amministrativo al contratto della Provincia.


Grazie alla minoranza, che ha dimostrato una caparbietà non comune, la
Giunta Provinciale ha deliberato le nostre proposte e la politica le ha rifinanziate per ben due volte, mentre la maggioranza sindacale era
occupata a disertare gli incontri e si facevano interrogazioni provinciali contro il nostro operato.

Oggi sorridiamo due volte, la prima nel leggere che solo grazie a Nursing up e Uil si è ottenuto tutto, la seconda per la contentezza di avere sbloccato una situazione difficilissima ed avere ottenuto un ulteriore finanziamento a favore dei colleghi.