PREMESSA : L’ECM è il processo attraverso il quale il professionista della salute si mantiene aggiornato per rispondere ai bisogni dei pazienti, alle esigenze del Servizio sanitario e al proprio sviluppo professionale.

La formazione continua in medicina comprende l’acquisizione di nuove conoscenze, abilità e attitudini utili a una pratica competente ed esperta.

I professionisti sanitari hanno l’obbligo deontologico di mettere in pratica le nuove conoscenze e competenze per offrire una assistenza qualitativamente utile. Prendersi, quindi, cura dei propri pazienti con competenze aggiornate, senza conflitti di interesse, in modo da poter essere un buon professionista della sanità.

L’avvio del Programma nazionale di ECM nel 2002, in base al DLgs 502/1992 integrato dal DLgs 229/1999 che avevano istituito l’obbligo della formazione continua per i professionisti della sanità, ha rappresentato un forte messaggio nel mondo della sanità. La nuova fase dell’ECM contiene molte novità e si presenta quale strumento per progettare un moderno approccio allo sviluppo e al monitoraggio delle competenze individuali.

Dal 1 gennaio 2008, con l’entrata in vigore della Legge 24 dicembre 2007, n. 244, la gestione amministrativa del programma di ECM ed il supporto alla Commissione Nazionale per la Formazione Continua, fino ad oggi competenze del Ministero della salute, sono stati trasferiti all’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (Agenas).

Manifesto_FAD_FeNalt (5) 

CONVENZIONE FORMAT – FeNALT

 FeNALT OFFRE AI PROPRI ISCRITTI:

  • GRATUITAMENTE i corsi FAD presenti sul volantino
  •  SCONTO DEL 20% sui corsi FAD della Format non presenti sul volantino
  •  SCONTO DEL 5% sui corsi FAD che prevedono lo studio individuale su un testo edito a stampa fornito da Format
  • per informazioni e iscrizioni rivolgersi a rungaldier@fenalt.it

NUOVE REGOLE IN MATERIA DI CREDITI FORMATIVI ECM TRIENNIO 2017-2019

  • La Commissione Nazionale per la Formazione Continua (CNFC), nella riunione del 4 novembre 2016, ha approvato i nuovi obblighi formativi ECM per il triennio 2017-2019.
  • La nuova delibera per i “Criteri per l’assegnazione dei crediti alle attività ECM” del 13 dicembre, sostituisce la precedente regolamentazione. I nuovi criteri di calcolo previsti si applicheranno agli eventi che saranno validati a decorrere dal 1° gennaio 2017.
  • La CNFC, nel corso della riunione del 13 dicembre 2016, ha deliberato di consentire ai professionisti sanitari di completare il conseguimento dei crediti formativi relativi al triennio 2014–2016 entro il prossimo 31 dicembre 2017, nella misura massima del cinquanta per cento del proprio obbligo formativo, al netto di esoneri, esenzioni ed eventuali altre riduzioni.
  • I crediti acquisiti nel 2017, quale recupero del debito formativo del triennio 2014-2016, non saranno computati ai fini del soddisfacimento dell’obbligo formativo relativo al triennio 2017-2019.
  • L’obbligo formativo per il triennio 2017-2019 è pari a 150 crediti forrmativi, fatte salve le decisioni della CNFC in materia di esoneri, esenzioni ed eventuali altre riduzioni (art. 1).
  • La CNFC, nel corso della riunione del 4 novembre 2016, ha approvato la nuova delibera per l’implementazione del Dossier Formativo, valida per il triennio formativo 2017-2019, rivolta a tutti i professionisti sanitari, alle Aziende sanitarie pubbliche e private, agli Ordini, ai Collegi e alle rispettive Federazioni nazionali, agli Organismi maggiormente rappresentativi delle professioni sanitarie di cui al Decreto Direttoriale del Direttore delle Professioni Sanitarie del Ministero della Salute del 30 Luglio 2013 e successive modificazioni e integrazioni, che possono accedere alla costruzione del dossier.
  • I professionisti che nel triennio 2014-2016 hanno compilato e soddisfatto il proprio dossier formativo individuale
  • hanno diritto alla riduzione di 15 crediti dell’obbligo formativo nel triennio formativo 2017-2019 (art. 1).
  • I professionisti sanitari che nel triennio 2014-2016 hanno acquisito un numero di crediti compreso
  • tra 121 e 150 hanno diritto alla riduzione di 30 crediti dell’obbligo formativo nel triennio 2017-2019,
  • tra 80 e 120 hanno diritto alla riduzione di 15 crediti dell’obbligo formativo nel triennio 2017-2019 (art. 1).

cumulabili con la riduzione di 15 crediti prevista nel caso del compilamento del proprio dossier formativo relativo al triennio 2014-2016.

  • Solo i crediti ECM acquisiti nel rispetto delle norme e dei vincoli definiti dalla CNFC all’art. 4 della delibera, concorrono al conteggio dei crediti annuali e al completo soddisfacimento dell’obbligo formativo triennale (art. 2).
  • I crediti acquisiti durante i periodi di esenzione ed esoneri non vengono conteggiati all’interno del Dossier Formativo (art. 3).
  • Il professionista sanitario, tramite formazione erogata da provider accreditati, deve acquisire in qualità di discente almeno il 40% del proprio fabbisogno formativo triennale eventualmente ridotto sulla base di esoneri, esenzioni ed altre riduzioni. I crediti acquisiti tramite autoformazione non possono superare il 10% del fabbisogno formativo triennale.
  • Con riferimento al triennio formativo 2017-2019 tutti gli eventi formativi dovranno concludersi entro il triennio formativo in cui vengono inseriti. L’evento formativo non può durare più di 12 mesi ad esclusione delle « Attività di ricerca » che possono durare fino a 24 mesi, sempre entro il limite di conclusione del triennio formativo (art. 5).

Manifesto_FAD_FeNalt (5) 

Dirigente Sindacale Sanità FeNALT Paolo Panebianco

Cellulare: 3271947566 – Mail: panebianco@fenalt.it

Trento, febbraio 2017