Trento, 10 agosto 2017 – Novità per quanto riguarda le visite fiscali. Dal 1° settembre 2018 i controlli della malattia per i dipendenti pubblici saranno effettuati dall’Inps anziché dalle Asl. Anche se il quadro normativo non è ancora completato e anche se in qualche area esistono ancora problemi di organico, partirà in questo modo il Polo unico delle visite fiscali. La novità riguarderà tutte le amministrazioni dello Stato, tra cui scuole, amministrazioni a ordinamento autonomo, Regioni, Province, Comuni e le Camere di commercio. Il controllo riguarderà anche il personale della carriera prefettizia, diplomatica, della magistratura, i docenti e ricercatori universitari nonché il personale dell’Agcom, delle autorità indipendenti, di Consob e Banca d’Italia. Le amministrazioni dovranno fare richiesta all’Inps  tramite procedura telematica, specificando se, in caso di assenza del lavoratore presso il domicilio, dovrà essere effettuata anche una visita ambulatoriale. Nel caso di assenza dal domicilio il lavoratore dovrà dare preventiva comunicazione alla propria amministrazione che informerà poi l’Inps. II verbali dei controlli saranno consultabili dalle amministrazioni online (Vedasi Inps Messaggio 3265 del 9 agosto 2017).