Trento,  12 agosto 2017 – Con il decreto ministeriale 7 giugno 2017 n 122 (pubblicato sulla “Gazzetta Ufficiale” 186 del 10 agosto) per la prima volta sarà possibile l’uso cumulato fino a 8 buoni pasto. Il decreto entrerà in vigore a partire dal 9 settembre. Sarà così possibile usare i buoni pasto per fare la spesa al supermercato. Il decreto individua anche la tipologia di esercizi presso cui si possono usare, come quelli dedicati alla vendita al dettaglio di generi alimentari e quelli per il consumo sul posto dei prodotti provenienti dai fondi di imprenditori agricoli e coltivatori diretti, agriturismi ed ittioturismi. L’uso cumulato fino a 8 buoni non è sottoposto ad alcuna imposizione fiscale. In più occasioni la Fenalt ha sostenuto l’opportunità di trasformare i buoni pasto in un’integrazione reale del reddito dei lavoratori consentendo ne l’uso per fare la spesa. Era la linea giusta. Finalmente se ne è accorto anche lo Stato. La novità dovrà essere tenuta presente nella sottoscrizione dei nuovi contratti della PA.