Trento, 31 agosto 2017 – Da domani entrerà in funzione in ambito nazionale il Polo unico delle visite fiscali che affida all’Inps la responsabilità dei controlli  circa le assenze per malattia dei dipendenti pubblici e privati. Ma in Trentino e in provincia di Bolzano le cose potrebbero andare diversamente. Infatti la Provincia di Trento e quella di Bolzano hanno competenza primaria  sul personale e quindi anche sui controlli relativi alle assenze per malattia dei dipendenti pubblici che vengono oggi svolti dai medici dell’Apss su richiesta del datore di lavoro. Quindi le cose potrebbero andare avanti come in passato: si tenga presente anche che l’eventuale passaggio di competenze potrebbe comportare un’armonizzazione con le fasce orarie di reperibilità previste a livello nazionale.  “Nelle prossime settimane – afferma l’assessore provinciale  alla Sanità Luca Zeni – sono previsti momenti di approfondimento per definire bene le modalità”. Intanto l’Inps trentina si dice pronta ad accogliere il nuovo incarico: “Con il polo unico nazionale delle visite fiscali che parte da settembre – dice il presidente Marco Zanotelli –  noi siamo in grado di organizzare verifiche mirate anche in Trentino e in Alto Adige sui dipendenti pubblici così come facciamo sui privati”. Non ci resta quindi che attendere la decisione della politica trentina.