Trento, 5 settembre 2017 – Proseguono a Roma le trattative per il rinnovo del contratto degli statali. I sindacati nazionali chiedono un incontro urgente direttamente con il ministro della PA, Marianna Madia, “per verificare la reale volontà del Governo circa i contenuti dell’accordo sottoscritto lo scorso 30 novembre”. Dopo la riunione all’Aran dello scorso 28 agosto i sindacati si aspettano di essere rassicurati in merito alle risorse da destinare agli aumenti, facendo salvo il bonus degli 80 euro. Nell’intesa di fine novembre, infatti, Governo e parti sociali  si erano accordati per incrementi medi mensili lordi di 85 euro (sul triennio 2016-2018). Scopo della richiesta è quello di ottenere conferma dal Ministro che gli 80 euro non saranno assorbiti dagli incrementi, vanificando così il bonus. Per raggiungere tale obiettivo la prossima legge di Bilancio dovrà stanziare circa 1,2-1,3 miliardi solo per le amministrazioni statali.