Trento, 19 settembre 2017 – La Quarta Commissione del Consiglio provinciale di Trento ha dato ieri parere favorevole all’Assegno unico provinciale. Si tratta di  una misura di sostegno al reddito  che si rivolgerà non solo a chi è in condizioni di conclamata povertà, ma anche a chi ha redditi così bassi da esporlo al rischio di indigenza. Dal 2018 l’Assegno unico sostituirà tutte le misure ora vigenti in Trentino per combattere la povertà. La Commissione chiede inoltre alla Giunta provinciale di rendere più flessibile il sistema dell’Icef alla base dell’attribuzione dell’assegno per ampliare la platea dei beneficiari e di introdurre nella nuova disposizione anche le misure per la casa.