Trento, 29 settembre 2017 – A margine della riunione relativa al contratto delle Autonomie locali, tenutasi oggi, è passata l’interpretazione autentica richiesta da Fenalt atta a chiarire che, contrariamente a quanto inteso da diversi datori di lavoro pubblici, il mancato superamento del periodo di prova non costituisce un limite all’assunzione presso altri enti, fatta eccezione per quello in cui non si è superata la prova, ove non sarà possibile avere un rapporto di lavoro per le stesse mansioni nei successivi tre anni.
Per la Fenalt che da tempo si batte per questo obiettivo, si tratta di un risultato importante, che riguarda pochissime persone che per un errore, magari al primo impiego oppure anche dopo aver superato tanti periodi di prova in rapporti a tempo determinato, si trovano a commettere uno sbaglio o incontrano sulla loro strada circostanze sfortunate.

foto testo interpretazione autentica