Trento, 6 novembre 2017 – Ennesimo incontro per il rinnovo contrattuale 2016-2018 del comparto Regione e Camere di commercio. La chiusura di un contratto stralcio relativo alla parte economica, per riservare quella giuridica ad un tavolo più ampio comprendente anche i dipendenti della Giustizia, si arena sempre ed inevitabilmente sul nodo delle progressioni orizzontali (art. 65). Dopo un anno di trattative su questo tema la richiesta di Apran e amministrazione di allungare le carriere di un anno (art. 65) con compensazioni del tutto inadeguate continua a frantumarsi contro il muro compatto del fronte sindacale. Anche oggi la Fenalt ha ribadito – all’unisono con CGIL, CISl, UIL, ASGB e S.INDI – che in una fase economica come l’attuale, caratterizzata dalle fosche propaggini della più grave crisi economica dal 1929, non è possibile chiedere ulteriori sacrifici economici ai lavoratori. Anche se l’Amministrazione ha dichiarato di ripensarci, l’esperienza maturata in questi mesi non giustifica facili ottimismi. Aperture, invece, sembrano esserci sul part-time con la possibilità di aumentare la gamma delle opzioni (18-24-28-30-32 ore settimanali) con attivazione trimestrale e non semestrale, ma la questione sarà rinviata al tavolo allargato alla Giustizia a partire dal 2018. L’Amministrazione – oltre a voler prolungare di un anno le soglie per le progressioni orizzontali ed irrigidire la votazione delle pagelle – vorrebbe modificare anche i criteri per la costituzione del fondo per la progressione e classificazione del personale (art. 66). I sindacati hanno fatto un passo avanti in merito alle progressioni verticali concedendo la quadriennalità anziché la biennalità delle stesse prevedendo clausole di salvaguardia per chi ha sostenuto il passaggio del 2010 e 2012, che è stato penalizzato dal blocco delle carriere. Tuttavia, senza stralcio economico comprensivo di una posizione condivisa su questi nodi, non sarà possibile procedere neppure all’incremento salariale del 3% previsto per il 2016-2018. E dopo quasi 10 anni di blocco e nessun Foreg, francamente, quei quattro soldi, per quanto pochi, farebbero comodo.