Trento, 2 gennaio 2018 – In Trentino-Alto Adige saranno circa 4200 gli Statali che riceveranno nella busta paga di marzo gli arretrati del rinnovo contrattuale 2016-2018, frutto del lavoro che ha visto impegnati per mesi Sindacati e Governo, rappresentato, al tavolo della trattativa,  dal Ministro per la funzione Pubblica, Marianna Madia (in foto).  In media gli arretrati ammonteranno a 540 Euro lordi, una tantum, poi – sempre da marzo – scatteranno gli 85 Euro medi lordi di aumento che interesseranno complessivamente 240 mila dipendenti dello Stato in tutto il Paese e che giungono dopo un blocco decennale del contratto.  Si andrà da un minimo di 63 Euro ad un massimo di 117, ma grazie ad un extra di 21-25 Euro da riconoscere alle fasce retributive più basse , almeno per 10 mensilità, l’adeguamento risulterà di almeno 85 Euro per tutti.