Trento, 20 gennaio 2019 – È in stallo la trattativa sul rinnovo del contratto nel settore sanità in Trentino. Nell’ultimo incontro, tenutosi nei giorni scorsi, ci si aspettava dalla controparte una quantificazione delle risorse disponibili, invece l’assessore provinciale Zeni ha chiesto alle OOSS di rappresentare le priorità inderogabili del settore sulla base delle quali la Provincia procederà ad una valutazione anche in termini di risorse. Insoddisfazione unanime è  stata espressa dalle rappresentanze sindacali che ritengono inopportuno il comportamento della Provincia. Paolo Panebianco della Fenalt ha sottolineato come sia necessario tener conto della situazione degli amministrativi che hanno vissuto sulla propria pelle una profonda riorganizzazione, degli Operatori socio-sanitari che attendono da tempo una doverosa riqualificazione e dei sanitari che chiedono un maggior riconoscimento per le competenze avanzate, certificate da diploma di laurea, che sempre più vengono loro chieste.