Trento, 6 marzo 2018 – Il Sole24Ore in edicola oggi comunica a pag 25 che coloro che hanno compiuto il 75° anno di età e hanno avuto un reddito annuo nel 2017  (compreso quello del coniuge convivente) che non supera gli 8 mila Euro possono chiedere l’esenzione dal pagamento del canone RAI (Gazzetta Ufficiale n. 52 del 3 marzo 2018; D.M. 16 febbraio 2018).  Non si contano i redditi esenti da Irpef e soggetti a  tassazione separata. I requisiti per beneficiare dell’esenzione sono i seguenti:  aver compiuto 75 anni di età entro il 31 gennaio 2018; non convivere con altri soggetti diversi dal coniuge titolari di reddito proprio; la tv deve essere nell’abitazione di residenza. Il limite è stato elevato dai precedenti 6.713 Euro agli attuali 8 mila. Saranno circa 350 gli anziani esentati in base alla nuova soglia di reddito. È stato possibile innalzare il limite grazie ai maggior introiti non preventivati dovuti all’inserimento del canone Rai nella bolletta elettrica. Sarà necessario comunicare il diritto all’esenzione all’Agenzia delle Entrate entro la fine di aprile 2018 attraverso un apposito modulo messo a disposizione dalla stessa.