Trento, 8 marzo 2018 – Ricordare la Festa della donna non è mai retorica. Non lo è soprattutto in un’ epoca in cui, a dispetto dei progressi scientifici e tecnologici, le donne sono ancora vittime di violenze, umiliazioni o semplicemente di un’indifferenza che è il terreno di coltura della discriminazione e del maschilismo. L’augurio di Fenalt va a tutte le donne, sui posti di lavoro ed in famiglia, nell’auspicio che questa festa sia per tutti l’occasione di un rinnovato impegno sulla strada di una società più equa e più giusta, a partire non dai massimi sistemi, ma dal rapporto quotidiano – segno e cifra della nostra umanità – fra uomini e donne.