Trento, 19 marzo 2018 – In base alla circolare Inps 147 del 1996 si ricorda che la decorrenza della malattia per i lavoratori parte dal giorno del rilascio del certificato medico (fatti salvi gli eventuali giorni di assenza senza giustificativo concessi da alcuni contratti). Il medico non può giustificare giorni di assenza precedenti alla visita a meno che non si tratti di certificato redatto a seguito di visita domiciliare: in tal caso l’Inps riconosce anche il giorno precedente alla redazione solo se feriale e specificato dal medico.  Nelle giornate di sabato e domenica la certificazione di malattia è rilasciata dalla Guardia Medica. In questi giorni dei lavoratori del settore privato  trentino hanno lamentato la perdita di alcuni giorni di stipendio per aver ritardato la richiesta di rilascio del certificato medico.