Trento, 9 maggio 2018 – “I custodi forestali sono la categoria più abbandonata  tra i lavoratori dei Comuni, già troppo dimenticati sia dall’assessore Daldoss sia dal Consorzio dei comuni.” Lo dice in un’intervista al quotidiano l’Adige (p. 19) Maurizio Valentinotti, segretario generale della Fenalt, a margine dell’assemblea dei custodi forestali del Trentino organizzata ieri dal Sindacato. “La prossima settimana presenteremo in Apran la piattaforma per il riconoscimento giuridico ed economico di questa categoria”, conclude il Segretario. A nuocere  alla categoria sono stati i tanti passaggi di competenza avvenuti negli anni a partire dallo scioglimento dei Consorzi di vigilanza boschiva, con il passaggio ai Comuni per finire nella “selva oscura” delle fusioni fra Comuni e servizi associati. La Fenalt conferma la sua attenzione alla categoria e l’impegno per un corretto riconoscimento professionale dei lavoratori.