Trento, 15 maggio 2018  – Alcuni giorni fa la Giunta provinciale ha aggiornato il tetto massimo degli stpendi dei manager pubblici nelle società controllate.  Nelle più grandi in termini di fatturato 42 mila Euro lordi sarà il limite per un presidente e 12 mila per un consigliere d’amministrazione. I tetti massimi sono calibrati in funzione della classe di fatturato della società. Per i dirigenti invece il tetto massimo lordo resta di 240mila euro. Ai dipendenti non dirigenti viene applicato il generoso limite dei 90 mila euro annui che tenendo conto degli oneri previdenziali non può superare la stessa cifra dei dirigenti, 240 mila euro.