Trento, 24 maggio 2018 – Approvato all’unanimità dal Consiglio provinciale il disegno di legge che introduce nell’ordinamento della Provicia le “ferie solidali”. L’idea è nata dall’iniziativa di alcuni dipendenti per sostenere un collega in grave difficoltà nel conciliare lavoro e famiglia per la grave situazione di salute in cui versava il figlio. I colleghi gli hanno allora ceduto le ferie non godute permettendogli di rimanere con il figlio come avrebbe desiderato. In Italia questa norma riguarda non solo le ferie, ma anche i riposi. Iniziative di questo tipo non sono isolate. Mesi fa la Fenalt Cciaa ha proposto di inserire nel contratto di lavoro in corso di discussione l’istituto della banca ore solidale alimentata da straordinario messo a disposizione dei lavoratori per scopi di solidarietà.