Trento, 10 ottobre 2018 – A seguito della conclusione del concorso per operaio qualificato stradale la Giunta Provinciale ha deliberato in prima istanza l’assunzione di 19 nuovi operai.

Come sindacato abbiamo subito scritto in data 24 agosto all’Amministrazione provinciale e all’assessore di competenza, Gilmozzi, circa l’insufficienza di organico stimato e l’impossibilità, se rimanevano questi numeri, di garantire la continuità dei servizi in cui tale personale opera; a seguire la Giunta provinciale in data 7 settembre ha approvato una ulteriore delibera aumentando il numero di assunzioni in questo profilo fino ad arrivare a 42 operai in totale.

In questi mesi l’Amministrazione sta effettuando le visite mediche previste dalla legge e, a seguire, se non ci saranno intoppi, procederà all’assunzione del personale richiesto, che come prima tornata avverrà tra ottobre e novembre, mentre la seconda trance avverrà presumibilmente tra dicembre e gennaio.

Altra istanza di questa sessione contrattuale è stato il sollecito alle nostre continue richieste sul passaggio di livello di quel personale operaio che assunto come B-base è in attesa di transitare nell’evoluto; l’avvicinarsi delle elezioni e la volontà dell’Amministrazione di chiudere velocemente la contrattazione tralasciando alcune problematiche importanti ha però fatto posticipare la discussione sulle progressioni di livello a dopo l’insediamento della nuova Giunta.

Infine comunichiamo, viste le sempre maggiori responsabilità e la scarsità di personale disponibile a ricoprire il ruolo di caposquadra, che è stata inserita una nota a verbale che impegna l’Apran e le Oo.ss. a valorizzare economicamente dette figure, in particolar modo sul fronte degli adempimenti in materia di sicurezza.

di Paolo Zotta, responsabile Fenalt PaT