Trento, 2 marzo 2019 – Erano 50.844 le imprese trentine al 31 dicembre 2018. Lo dicono i dati del Registro delle Imprese, resi noti dall’Ufficio Studi della Camera di Commercio di Trento (in foto la sede). Nel corso del 2018 le iscrizioni di nuove realtà imprenditoriali hanno raggiunto quota 2.729, mentre le cancellazioni “volontarie” sono state 2.560. A queste vanno aggiunte ulteriori 362 cancellazioni d’ufficio, adottate a seguito dell’accertamento dell’inattività operativa, amministrativa e fiscale dell’azienda per tre anni consecutivi. Il saldo risulta quindi negativo per un valore pari -193 unità. Quindi nel 2018 sono andate perse quasi 200 imprese. I dati consentono di fare il punto anche sulla distribuzione delle forme giuridiche: nel corso dell’anno passato le società di capitale sono aumentate di 312 unità con un tasso di crescita del 3,0%. In calo dello 0,5% le imprese individuali, che con 28.045 unità rappresentano oltre la metà dello stock complessivo (il 55,2%). Negativo il saldo delle società di persone (-3,0%) che con 10.764 unità sono il 21,2% del totale. Anche le altre forme giuridiche, che con 1.248 unità costituiscono il 2,5% del totale, evidenziano una variazione negativa pari a -1,8%.