Trento, 28 agosto 2019 – In data odierna Fenalt assieme agli altri sindacati ha firmato la transazione per il riconoscimento del tempo cambio divisa riguardante il passato. L’accordo riguarda circa 6.000 persone per un ammontare di quasi 10.000.000 di euro.  A titolo di risarcimento i dipendenti che hanno lavorato nei 5 anni precedenti alla firma di oggi si vedranno corrispondere una somma di 1000 euro lordi, naturalmente i part time di tipo verticale o chi, per vari motivi non era presente in servizio nei passati 5 anni, si vedrà corrispondere una somma parametrata alla effettiva presenza in servizio. Le modalità  per poter accedere ai benefici dell’accordo verranno discusse nella riunione del 2 settembre, sicuramente i dipendenti dovranno rivolgersi, in data e a orari ancora da definire, all’ ufficio personale di riferimento per firmare l’adesione alla transazione, che deve essere fatta personalmente. Sarà comunque nostra cura dare agli iscritti le informazioni necessarie appena avremo definito il tutto. Oltre a questo, i sindacati hanno firmato un ulteriore accordo per riconoscere, in attesa di una definizione più compiuta  in Apran, 10 minuti di orario lavoro a tutti i dipendenti che lavorano nei servizi sulle 24 ore (degenze) in aggiunta a quanto già previsto per le consegne (20/30 minuti).

Tutto questo è sicuramente una boccata di ossigeno per i dipendenti che da due anni aspettano di veder concluso il Ccpl sanità, che invece è ancora in alto mare.
Paolo Panebianco
Dirigente Fenalt – Sanità