Trento, 27 ottobre 2019 – Con riferimento all’invito a riprendere le trattative per il contratto Sanità, formulato nei giorni scorsi dalla Provincia, Paolo Panebianco, responsabile Feanlt per Apss, fa il punto sulle posizioni del nostro sindacato. «Fenalt è pronta ad intraprendere la contrattazione in qualsiasi momento». Il richiamo, continua Panebianco «non è indirizzato a noi, chiaramente, ma alla maggioranza sindacale composta da Nursing up e Uil che dopo due anni hanno portato la trattativa a un punto morto».
«Occorre partire dall’impianto economico che è stato ormai già discusso più e più volte in questi anni, mentre sicuramente ci saranno spazi di riflessione per tutta la parte normativa – contenente diritti importanti – che non è stata ancora affrontata: la questione è urgente perché non si possono lasciare sul tavolo 11 milioni di euro spettanti ai lavoratori ». «Tutto ciò – dice Panebianco – diventa ancora più importante alla luce di un prossimo contratto del pubblico impiego che si presenta in salita o che forse non vedremo neanche». Nursing up e Uil, dunque, «pensino al bene dei lavoratori dichiarandosi disponibili a riprendere le trattative»