BUON PRIMO MAGGIO

Ricorrenze
| 1 maggio 2020

Trento, 1 maggio 2020 - Forse solo i periodi successivi ai grandi eventi bellici possono essere evocati per immaginare i rischi che il mondo del lavoro in Europa e in molte parti del mondo dovrà affrontare nei prossimi mesi. Nell'era della competizione globale fondata sul minor prezzo e sull'accelerazione tecnologica il lavoro è diventato una realtà poliedrica, sfuggente, difficile da definire, a volte robusta, a volte molto fragile, per tutti soggetta al rischio di essere temporanea, anche effimera. Ma il lavoro resta una dimensione fondamentale, ineludibile per la realizzazione dell'individuo e di una società. Il lavoro sta attraversando un periodo di profonda trasformazione e questa crisi non farà che accelerarne gli sviluppi. Ma quali saranno gli esiti? Come sarà possibile orientarne l'evoluzione verso scenari che rendano possibile la sostenibilità del lavoro come diritto individuale in un mondo in cui l'economia si contrae? Servirà collaborazione a tutti i livelli e da parte di tutti l'assunzione di una responsabilità non delegabile. Ognuno di noi è responsabile della costruzione del mondo in cui viviamo. Buon primo maggio a tutti.

 

Vuoi usufruire dei servizi offerti da FENALT?