COVID-19: UN DURO COLPO ANCHE PER L'ECONOMIA DEL TRENTINO

Economia E Lavoro
| 25 marzo 2020

Trento, 23 marzo 2020 - Il Corona virus sta colpendo anche la nostra provincia e le misure di contenimento del contagio messe in atto dalle Autorità si riflettono inevitabilmente sulle attività economiche che stanno attraversando un periodo di forte sofferenza. Secondo Cerved, la società delle Camere di Commercio che analizza i bilanci delle imprese, per il Trentino e l'Alto Adige la situazione potrebbe diventare decisamente difficile, come per tutta Italia. Le imprese italiane potrebbero perdere tra i 270 e i 650 miliardi di fatturato nel biennio 2020-21, in base alla durata dell'epidemia, con impatti molto diversificati tra i settori. Per il Trentino-Alto Adige, il calo del fatturato per il 2020 sarà di 5,3 miliardi (il 9% circa del fatturato) con lo scenario base, ossia se l'emergenza durasse fino a maggio. E di 11 miliardi (il 20% circa) se invece durasse fino a dicembre 2020. Secondo un'indagine della Camera di Commercio di Trento più del 32% degli imprenditori trentini segnala una riduzione del fatturato dal 60 ad oltre l'80% già in queste prime settimane di emergenza. A risentirne maggiormente per ora sono il comparto “bar e ristorazione” e quello dei “servizi alla persona e attività sportive ricreative e di intrattenimento”, dove il 97% delle imprese denuncia pesanti ripercussioni.

Vuoi usufruire dei servizi offerti da FENALT?