EMERGENZA CASE DI RIPOSO: SERVE UNA GESTIONE CENTRALIZZATA

Case Di Riposo
| 20 marzo 2020

Trento, 20 marzo 2020 - "Chiediamo un commissario in grado di prendere in mano le Apsp e di dare tutto il supporto possibile a chi ci vive e lavora, chiediamo anche un supporto qualificato per aiutare gli operatori ad affrontare quotidianamente questo grosso problema, lo stress lavoro correlato ha superato ogni limite, i segnali di disperazione che ci arrivano quotidianamente sono tanti, tantissimi, troppi. Per il bene di tutta la comunità chiediamo anche che chi è tra i positivi possa contare su un alloggio per non portare a casa il virus ai suoi cari e magari infettare i conviventi che lavorano in altre strutture di emergenza», è lo sfogo di Roberto Moser, vicesegretario generale Fenalt (in foto), che quotidianamente riceve centinaia di messaggi e telefonate dagli operatori delle case di riposo in prima linea nella battaglia contro il virus, in particolare Pergine e Bezzecca. Moser chiede l'estensione dei tamponi a tutti gli operatori e agli ospiti delle Apsp, ma soprattutto quei dispositivi di protezione (mascherine FFP2 e camici) i cui ordini risultano bloccati in giro per il mondo e che altre regioni hanno deciso di autoprodurre.

La battaglia contro il Corona virus si vince anche sotto il profilo organizzativo: "Come FeNALT - ricorda Moser - è da anni che insistiamo che ci vuole una gestione associata;  allora non si parlava di Corona virus, ma di problemi ben più lievi che regolarmente non venivano risolti, perché c'erano troppi Dirigenti tutti con il loro pensiero. Oggi il problema è ben più grande,  ma regolarmente le varie Direzioni delle APSP si sono fatte trovare impreparate ad affrontare qualsiasi difficoltà". 

La Fenalt, che fra le Case di riposo è il sindacato di maggioranza, è impegnata quotidianamente nella difesa del diritto alla sicurezza degli operatori. Ieri il Segretario Generale Maurizio Valentinotti ha chiesto ed ottenuto che si approntino alloggi per ospitare gli operatori sanitari, affinché questi non trasportino il virus nelle loro case. La battaglia per vincere questa guerra epocale sarà ancora lunga, ma la Fenalt non farà un passo indietro nel dar voce ai diritti dei lavoratori.

Vuoi usufruire dei servizi offerti da FENALT?