MIGLIORA L'ECONOMIA ITALIANA: BENE LA PRODUZIONE E LE VENDITE. STABILI I PREZZI

Economia E Lavoro
| 8 ottobre 2020

Trento, 8 ottobre 2020 - Come va l'economia italiana? Sembra meglio. A dirlo è l'istat nella sua analisi relativa al terzo trimestre dell'anno. Complice anche una congiuntura internazionale che nei mesi estivi ha evidenziato segnali positivi. 

In Italia si è assistito ad una fase di recupero della produzione industriale (tra maggio e luglio è aumentata del 15,0% rispetto ai tre mesi precedenti); dati confortanti provengono anche dagli ordinativi (+14,8% sul trimestre) e dalle esportazioni (+5,7% congiunturale), confermando le tendenze positive osservate nei due mesi precedenti. Ad agosto il volume delle vendite interne ha segnato un marcato aumento congiunturale (+11,2%) sostenuto dagli acquisti in beni non alimentari (+19,2%).

Sempre ad agosto l’occupazione torna ad aumentare per il secondo mese consecutivo (+0,4% pari a +83mila unità), mentre si riducono marginalmente la disoccupazione (tasso al 9,7%) e l’inattività. Nonostante la ripresa registrata nell’ultimo bimestre, il livello complessivo di occupazione risulta ancora inferiore di oltre 350mila unità rispetto a febbraio 2020, mese immediatamente precedente l’esplosione della crisi.

Debolezza della domanda assieme a effetti diretti e indiretti della caduta delle quotazioni dei prodotti energetici consolidano la fase deflativa dei prezzi al consumo (a settembre - 0,5% rispetto ad un anno fa). Si attenua ulteriormente l’inflazione di fondo, risultata nulla a settembre per il calo dei prezzi nei servizi.

Vuoi usufruire dei servizi offerti da FENALT?