TRENTINO-ALTO ADIGE: CRESCE L'INFLAZIONE

Economia E Lavoro
| 15 agosto 2020

Trento, 15 agosto 2020 - I nostri salari sono sempre più esposti alla perdita di potere d'acquisto dovuta all'aumento dei prezzi. Il Covid rallenta tutto, ma non l'inflazione. Secondo la classifica delle città più care d'Italia, redatta dall’Unione Nazionale Consumatori, tra i centri con più di 150 mila abitanti, primeggia Bolzano, che, con un’inflazione pari a +0,8%, ha la maggior spesa aggiuntiva, equivalente, per una famiglia media, ovvero 254 euro all'anno. Al secondo posto Napoli, dove il rialzo dei prezzi dello 0,5% determina un aggravio annuo di spesa pari a 109 euro; terza classificata Trento, dove un +0,4%  sottrae ai nostri portafogli ulteriori 93 euro ogni anno. Pertanto non ci meraviglia che in testa alla classifica delle regioni più care, con un’inflazione a +0,7%, si trovi proprio il Trentino-Alto Adige che registra, per una famiglia media, un rialzo pari a 190 euro su base annua del costo della vita.

Vuoi usufruire dei servizi offerti da FENALT?