CASE DI RIPOSO: LA PROVINCIA NON CAPISCE LA GRAVITA' DELLA SITUAZIONE

Case Di Riposo
| 12 settembre 2021

Trento, 12 settembre 2021 - Doveva essere un incontro in grado di definire una linea d'azione comune fra Sindacati e Provincia quello di venerdì sull'emergenza Case di riposo scaturita dalla sospensione dal servizio degli operatori non vaccinati. Invece è stata l'occasione per marcare le distanze. Dichiara all'uscita dalla riunione Roberto Moser, vice-segretario generale Fenalt: "I punti di vista sono assolutamente distanti. La Provincia non ha idea di ciò che ci attende in futuro e punta su operatori non qualificati per sostituire personale preparato, fondamentale nelle strutture del territorio. Non serve una nuova ondata di Covid per capire che l'assistenza agli anziani è in crisi. Il tavolo per il confronto? Tutti si dicono favorevoli, ma non c'è ancora stata una convocazione." sulla stessa linea anche Cgil e Cisl, mentre dai vertici della sanità trentina e delle case di riposo rassicurazioni sul fatto che la situazione è sotto controllo.

Vuoi usufruire dei servizi offerti da FENALT?