LAVORO: AUMENTANO I DISOCCUPATI IN TRENTINO

Economia E Lavoro
| 17 marzo 2021

Trento, 17 marzo 2021 - Nell'anno del Covid crescono i disoccupati in Trentino, ma in maniera ancora contenuta grazie alla proroga del blocco dei licenziamenti. A fine del 2020 il numero di chi cerca un lavoro oltrepassa quota 13.100 con un aumento di 400 unità. Gli inattivi, ovvero chi non ha un lavoro e neppure lo cerca, sono 4.000 in più rispetto all'anno prima, ovvero quasi 99mila. I dati scontano soprattutto l'andamento negativo del quarto trimestre: primo nella storia recente dei Trentino senza una stagione invernale. A dicembre 2020 il tasso di disoccupazione si assesta al 5,4% un punto percentuale in più rispetto all'anno prima. Il dato medio della disoccupazione nel 2020 si colloca al 5,3%, rispetto al 3,8% di Bolzano. Per quanto riguarda l'occupazione il numero di persone che hanno un impiego cala a 236mila, contro i 240mila del dicembre 2019; è la componente maschile a segnare un ridimensionamento più accentuato: da 132mila del 2019 a 128mila del 2020, mentre la componente femminile perde 1.000 unità, da 108mila a 107mila. I dati sono forniti dall'Istat nell'ambito della periodica comunicazione trimestrale.

 

Vuoi usufruire dei servizi offerti da FENALT?