TRENTINO: RIALZA LA TESTA L'INFLAZIONE

Economia E Lavoro
| 13 agosto 2021

Trento, 13 agosto 2021 - Peggio di noi c'è solo Reggio Emilia dove a luglio i prezzi sono aumentati del 2,7% rispetto all'anno prima (indice Nic; dati Istat). Trento la segue ad un soffio con un +2,6%, a Bolzano siamo al +2,5%. La media nazionale invece è di un +1,9%. In regione ogni famiglia rischia di dover aggiungere alla spesa annua altri 705 Euro oppure 1.009 in caso di famiglia con 4 componenti. Ma dove si annidano i rincari? Beni energetici, trasporti, alberghi, pubblici esercizi. Gli esperti dicono che è un rimbalzo dovuto alla ripresa economica: la domanda è aumentata velocemente, ma la produzione è per sua natura più lenta, meno elastica, per cui in attesa di un bilanciamento i prezzi salgono. Questa è la teoria. In pratica? Come nella migliore delle tradizioni italiche, qualcuno ne sta approfittando: i prezzi dell'energia segnano a luglio un +18,6% su base annua, spinti dalle bollette che volano al +34,2%. "E' la crescita più alta dal 1996". Parola di Istat.

Vuoi usufruire dei servizi offerti da FENALT?