AUTONOMIE LOCALI: LA GIUNTA SBLOCCA LE PROGRESSIONI. BUON SEGNALE PER IL CONTRATTO

Pat
| 11 maggio 2022

Trento, 11 maggio 2022 – Non è caduto nel vuoto l’allarme lanciato da Fenalt circa le risorse per le progressioni economiche nel contratto delle Autonomie locali. Nell'incontro di ieri, Apran ha comunicato che la Giunta provinciale ha deciso di rendere disponibili le risorse per le progressioni economiche di tutti gli aventi i requisiti: la Giunta propone la decorrenza dal gennaio 2023, ma per quanto ci riguarda chiederemo di ragionare anche sul 2022. Si tratta di una notizia importante perché rassicura sui percorsi di carriera economica che sono fondamentali per garantire un recupero del potere di spesa delle famiglie, e perché rimuove ogni ostacolo relativamente alla sottoscrizione di un accordo stralcio per distribuire subito gli aumenti contrattuali. Mediamente 95 -100 euro mensili procapite. Fenalt auspica che la vertenza possa risolversi già nell’incontro di giovedì prossimo.
L'incontro ha gettato le basi anche per l’attuazione del nuovo ordinamento professionale: “Abbiamo evidenziato la necessità di dare a tutti i profili uguali opportunità di crescita professionale – ha affermato Maurizio Valentinotti, segretario generale Fenalt, al termine della riunione -  e di inquadrarli in base al mutato quadro dei titoli e delle competenze attualmente richieste. Abbiamo anche sottolineato che i meccanismi di progressione verticale dovranno garantire pari opportunità a tutti, con una programmazione delle scadenze dedicate a tutti i profili. Naturalmente al tavolo tecnico la discussione non sarà semplice ma ci sembra che si sia partiti nel modo migliore”.

Vuoi usufruire dei servizi offerti da FENALT?