QUASI MILLE EURO IN PIU' PER LE BOLLETTE

Economia E Lavoro
| 14 gennaio 2022

Trento, 14 gennaio 2022 - Preoccupa anche in Trentino il caro bollette. Gli indici dei prezzi al consumo salgono mese dopo mese. L'inflazione media nel nostro territorio, a novembre dello scorso anno, aveva raggiunto il 2% e quindi con tutta probabilità a fine 2021, viste le anticipazioni Istat, anche questa soglia verrà superata portando l'inflazione media annua a livelli mai riscontrati negli ultimi dieci anni. La spesa aggiuntiva che le famiglie dovranno affrontare per il caro bollette è di circa mille euro. Tanto denaro, troppo, soprattutto per lavoratori e pensionati. Il fenomeno è trainato dal costante incremento dei prezzi dei prodotti energetici che rappresentano una porzione considerevole della spesa delle famiglie residenti nella nostra provincia, soprattutto nel periodo invernale. Secondo i dati dell'Autorità di regolazione per energia reti e ambiente solo nel primo trimestre di quest'anno si registreranno nuovi aumenti del prezzo del gas naturale che, pur con l'applicazione delle riduzioni dell'Iva previste dal Governo nella legge di bilancio, comporteranno una variazione della spesa complessiva per una famiglia tipo pari ad un +41,8% rispetto al trimestre precedente. Lo stesso vale per il costo dell'energia elettrica che tra gennaio e marzo di quest'anno aumenterà ulteriormente provocando un incremento della spesa del 55% rispetto all'ultimo trimestre del 2021. A luglio si erano già registrati aumenti rispettivamente del 10% e del 15% dei prezzi di elettricità e gas, seguiti tre mesi dopo, a ottobre, da ulteriori rincari rispettivamente del 30% e del 14%. Per una famiglia tipo significa un aumento dei costi complessivi dell'energia elettrica di circa 334 euro annui, mentre per il gas di 610 euro. In totale si tratta di quasi 950 euro di spesa aggiuntiva in un anno, che potrebbero addirittura incrementarsi nel corso del 2022. Gli interventi del Governo Draghi previsti dalla legge di bilancio daranno un sicuro beneficio a molte famiglie numerose e quelle vicino alla soglia di povertà, visto che sono stati rafforzati il bonus elettrico e il bonus gas, ma restano scoperti i nuclei famigliari con condizioni economiche medio-basse e medie che subiranno quindi una significativa contrazione del proprio potere d'acquisto.

Vuoi usufruire dei servizi offerti da FENALT?