SANITA': SIGLATO IN APRAN UN ACCORDO STORICO SUGLI AUMENTI ECONOMICI

Sanità
| 19 giugno 2024

TRENTO - 19 Giugno 2024 - Oggi nel tardo pomeriggio in APRAN, con la firma unitaria dei sindacati è arrivato a maturazione un percorso iniziato il 5 dicembre 2022 con il protocollo firmato da CISL, UIL, Nursing Up e FeNALT ed Assessorato alla salute, seguito dal protocollo 18 luglio 2023 ed infine da quello siglato con l’Assessore Tonina il 18 aprile 2024. Questo cammino ha portato questa sera a riconoscere ai lavoratori della sanità trentina un finanziamento di 18.492.000 destinato al tabellare e agli arretrati dal 1° gennaio 2024, questi partono da 105 euro a 183 euro a cui si aggiungono 7.850.500 che verranno utilizzati ad incrementare indennità legate al disagio e alla professionalità del personale infermieristico, oss e tecnico amministrativo.

-

Sono stati sbloccati in aggiunta 14.000.000 di risparmi aziendali che verranno destinati ad implementare la voce della produttività e arriveranno nello stipendio dei dipendenti, una parte di questi verranno utilizzati ad implementare i progetti obiettivo bisognosi di un finanziamento. Si è provveduto ad aumentare dell’ 80% l’indennità infermieristica e quella di tutela del malato, aumento delle pronte disponibilità da 35 euro a 50 euro, aumento economico delle giornate retribuite dei rientro dal riposo, da 9 a 12. Aumento di 600 euro annui dell’indennità dedicata agli autisti soccorritori. Costituzione e aumento del fondo dedicato al personale amministrativo delle funzioni direttive e mansioni rilevanti. Riconosciuto anche l’apporto del personale tecnico amministrativo ed operaio. Attivati anche dei riconoscimenti indennitari per i reparti ad elevata intensità assistenziale e per le ostetriche Team leader. Per il personale delle centrali 116/117/118 abbiamo iniziato un percorso di riconoscimento economico omogeneo tra le stesse. Chiaramente i problemi della sanità non si risolveranno con questa unica operazione, molto c’è da fare ancora ma è innegabile che questo è un passo nella giusta direzione. Ci aspettiamo di partire al più presto con la contrattazione della parte giuridica del CCPL, vecchio ormai di vent’anni che ha bisogno di una vera e propria ristrutturazione. Sempre in programma, dovrà iniziare il tavolo tecnico sull’ordinamento, partita delicatissima che avrà bisogno chiaramente di un finanziamento dedicato. Aspettiamo in assestamento di bilancio gli arretrati del tabellare 2022/23 e ulteriori fondi sui quali l’Assessore Tonina si è impegnato riguardanti il processo di equiparazione del trattamento giuridico economico di tutto il personale della Sanità con quella della Provincia.

-

La soddisfazione delle sigle sindacali è unanime, adesso ci auguriamo che vengano espletate tutte le formalità previste nel minor tempo possibile in modo da poter erogare quanto contrattato velocemente. Aspettiamo anche l’inizio della contrattazione sulla parte giuridica per riuscire in poco tempo ad ammodernare una parte fondamentale del contratto.

Vuoi usufruire dei servizi offerti da FENALT?